Sàpmi – Laponia

Sàpmi – Laponia World Heritage
Sàpmi, terra ancestrale dei Sàmi, il popolo più antico d’Europa, Popolo delle Renne, del Vento, del sole di mezzanotte

sIMBOL

laponia-italiano.pdf - Adobe Reader

 

 

Sàpmi – Laponia,  la regione delle otto stagioni

Sami, il popolo

delle otto stagioni!

 

Fine inverno – primavera

Fine inverno (marzo-aprile): le renne cominciano a migrare verso i pascoli estivi.

Primavera (aprile – maggio): nascono i piccoli delle renne nei pascoli estivi.

 

 

Fine primavera – estate

Fine primavera (giugno): le renne hanno bisogno di tranquillitä per aumentare di peso.

Estate (giugno – agosto): marchiatura dei piccoli di renna in montagna.

 

Fine estate – autunno

Fine estate (agosto – settembre): le renne mangiano e si preparano all’inverno. Raccolta

delle bacche e pesca.

Autunno (settembre – ottobre): separazione delle renne e macellazione selettiva prima della

monta. Pesca e caccia.

 

 

Fine autunno – inverno

Fine autunno (novembre – dicembre): continua la macellazione delle renne, le renne tornano

ai pascoli invernali.

Inverno (dicembre – marzo): le renne sono sui pascoli invernali, ricchi di cibo sotto il manto

nevoso.

i Sàmi e le loro renne, da millenni...

 

Laponia

Nella straordinaria natura dove i Sami risiedono da migliaia di anni, Laponia rappresenta il contributo della Lapponia al patrimonio mondiale, un’area che si estende per ben 9.400 km2. Una regione dove i Sami vivono da millenni, sfruttando le risorse di caccia, pesca e allevamento delle renne offerte da una natura spettacolare che deve essere preservata. Quest’area viene considerata spesso “l’ultima regione selvaggia d’Europa”, ma i Sami vi abitano da migliaia d’anni – una popolazione che ha lasciato e che continua a lasciare pochissime tracce, quasi invisibili. Laponia è uno dei quattro patrimoni mondiali con una presenza attiva della popolazione autoctona. Gli altri sono il Kakadua National Park e il Uluru-Kata Tjuta National Park in Australia, il Tongariro National Park in Nuova Zelanda.

Ecco cosa dice Per-Anders Vannar, allevatore di renne in Laponia: “Qui devi esserci stato senza esserci stato, devi riportare a casa le tue tracce.”

 

DATI

  • • Superficie: 9400 km2
  • • Il patrimonio naturale mondiale Laponia si estende nei comuni di Jokkmokk e Gallivare nella Lapponia svedese.
  • • La regione e stata riconosciuta patrimonio mondiale dall’UNESCO nel 1996 per la ricchezza biologica, il valore storico della cultura dei Sami e il patrimonio culturale della regione.
  • • I Sami sono l’unica popolazione autoctona europea.
  • • Parchi nazionali: Padjelanta, Sarek, Muddus e Stora Sjofallet
  • • Riserve naturali: Sjaunja e Stubba

 

I Sami

I Sami abitano in questa regione, che oggi si estende su quattro Paesi, dalle coste della

Norvegia, attraverso la Svezia settentrionale, la Finlandia e fino alla Penisola di Kola in

Russia, sin da quando i ghiacciai dell’ultima glaciazione cominciarono a ritirarsi. I Sami

chiamano se stessi e l’intera regione “Sapmi”. In Laponia esistono tracce di insediamenti

umani che risalgono a 7.000 anni fa. I ritrovamenti piu antichi, dell’eta della pietra, sono

intorno al lago di Gartjejavrre, nello Stora Sjofallet.

La caccia alla renna e la pesca furono a lungo le principali risorse, prima che

l’allevamento della renna assumesse le forme che ha oggi. I Sami hanno adeguato la

propria vita per millenni alle migrazioni delle renne, tra foreste e montagne, prima da

cacciatori e poi da allevatori. Hanno imparato ad usare la renna come animale da traino

e da soma, ad utilizzarne la carne, la pelle, le ossa e le corna per alimenti, abiti ed

utensili. I Sami utilizzano ancor oggi questi materiali per l’artigianato, ma la renna e ora

soprattutto un animale da carne.

La cultura dei Sami, viva ed attiva, e uno dei motivi che ha portato l’UNESCO a

riconoscere la Laponia come patrimonio culturale mondiale.

Natura

. Qui troviamo le aree glaciali della Svezia, con un centinaio di ghiacciai. Gli strati rocciosi delle vette delle montagne sono rocce di origine vulcanica, dure e di lenta erosione, che danno origine a pareti molto ripide. Le vette più alte raggiungono 2.000 metri sul livello del mare.

Il parco nazionale di Padjelanta, a occidente, e formato da rocce piu tenere, ardesia, calcare e pietra arenaria provenienti dagli antichi fondali marini contribuendo in questo modo ad una natura collinare e caratteristica di questa parte della Laponia. Da milleni la regione e diventata un’area di pascolo privilegiata dalle renne che hanno contribuito in modo naturale alla particolare fertilità di questi territori.

La Laponia ospita numerosi predatori quali l’aquila di mare, l’aquila reale, falchi, il ghiottone, l’orso e la lince. La valle e delta di Rapadalen ospita alci di dimensioni particolarmente imponenti, un sito naturale unico per questo mammifero, dove il cibo e abbondante e la caccia e vietata.

 

DATI

  • • Popolazione Sami: 80 000 in Norvegia, Svezia, Finlandia e Russia.
  • • Attivita principali: Allevamento delle renne, duodji (artigianato), caccia, pesca e

turismo

  • • La Laponia comprende le seguenti comunità Sami (associazioni economiche ed

aree geografiche di allevamento delle renne): Baste, comunita forestale di

Gallivare, Jahkagasska, Luokta-Mavas, Sierri, Sirges, Tuorpon, Udtja e Unna

Čearuš.

  • • A Jokkmokk troviamo Ajtte, “Museo Sami e della montagna svedese”, la scelta

naturale per chi vuole capire la Laponia, la cultura Sami, la natura e la cultura

della montagna.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>